"Odio l’estate.
Odio dover portare maniche corte e, contemporaneamente pensare “dai, sono solo cicatrici, un po’ di fondo tinta e passa tutto”. Quelle quantità esorbitanti di braccialetti che con il sudore diventano appiccicosi sulla pelle. Odio il mare, perché lascia vedere a tutti il mio fisico, la mia debolezza più grande.
La odio davvero l’estate, e quasi non esco di casa, aspettando che, di nuovo, torni l’inverno. Con quei maglioni enormi che mi fanno sentire al sicuro, protetta da quello che la gente potrebbe pensare vedendo i miei polsi. E con quei pantaloni stretti, che coprono la cellulite e il mio grasso in eccesso sulle cosce. E poi i capelli, per nascondere il mio viso da occhi di cui non voglio avere l’attenzione. Che poi, anche se fa freddo, in inverno ci pensa sempre la musica a riscaldarmi. Ecco perché aspetto l’inverno. Per poter essere “protetta”, almeno in parte."
- (via this-is-alessia)

(via cullenviv)

"Io non pretendo di essere capita, ma almeno ascoltata"
"

Marzia sei complicata…

No sono solo ‘tempestosa’

"
"E per la prima volta lunedi, i miei genitori vedranno che le amicizie a distanza sono concrete e sincere."